paypal

Rotocalco del Gomitolo: Acquistare scarpe on-line

Ciao ;D

Finalmente questo blog sembra prendere forma, e ho già accumulato qualche post di scarpe, benissimo ^_^ però non voglio parlare solo di quelle che ho, ma anche come acquistarle, come ottenere un bel paio di scarpine a pochissimo *_*

Per questo ho aperto la rubrichetta Rotocalco del Gomitolo, una spremuta di tutta la mia esperienza in campo scarpifero…..Via!

Acquistare le scarpe on-line

Ovviamente, se si vuole fare un affare con pochi euro, si tratta, nella maggior parte dei casi, di acquisti on line, e questo presenta qualche difficoltà: la prima di tutte è l’impossibilità di provare l’oggetto dei nostri desideri…come fare ad azzeccare il numero? Le altre sono: quanto corrisponde al vero la foto che sto vedendo? E, soprattutto, come fare a smascherare una foto ingannevole? Ecco qua il frutto della mia esperienza personale in materia: 10 anni di acquisti on line, niente male direi ^_^.

Di seguito, ecco la prima puntata di consigli!

Prefazione, ovvero i rudimenti.

Prima di tutto, selezioniamo con cura i siti dai quali acquistare: affidiamo sempre i nostri (santissimi!!) soldini a persone serie, informiamoci cercando qualche impressione di chi ci ha già comprato. I siti web che vanno per la maggiore sono Yoox (in Italiano) Asos (in Inglese) Miss Selfridge, Dorothy Perkins, New Look (sempre UK) e Ebay. Questi siti sono sicuri, provati io stessa. Per Ebay, non trattandosi sempre di acquisti presso negozi, ma più facilmente di transazioni tra privati, è meglio veicolare i nostri pagamenti a forme quali Paypal: se qualcosa va storto loro rimborsano, ed è il metodo di pagamento ufficiale del sito. Diffidate da chi vuole solo ricariche Postepay: c’è del marcio di sicuro…chi ha una carta Postepay può ricevere anche pagamenti Paypal.

Sempre in merito a Ebay: mai acquistare da inserzioni in super scadenza, anche se si tratta di un affarone: non avrete di sicuro il tempo per fare domande al venditore, e ottenere preziose informazioni sulla calzata, sullo stato di usura, presunta originalità o ulteriori foto dettagliate. E’ consigliabile poi farne tantissime, di domande, al venditore Ebay, mai avere timore, noi paghiamo e abbiamo il diritto di sapere, non si fanno favori a nessuno: a chi fa piacere ricevere una ciofeca? Le domande più furbe sono: lunghezza della soletta interna (da paragonare a quella di una scarpa dello stesso tipo che già possediamo), il livello di usura delle suole e delle punte, per quanto concerne le scarpe usate (anche se dicono “solo provate in casa”). Per le nuove: sempre chiedere lunghezza soletta interna, altezza effettiva tacco e foto dei dettagli. Se si tratta di scarpe firmate: ok sull’usato, qua il prezzo basso ci può stare ma chiedete foto del logo interno e della scatola e del sacchetto antipolvere, poi verificate su vari forum o siti ufficiali se corrispondono al vero. Però, se dicono Louboutin e il prezzo è 200€ per delle scarpe nuove e per di più il venditore ha solo quella roba in vendita o altre marche super in saldissimo….c’è l’inganno….^_^ almeno siatene consapevoli…..

Se effettuate le misure per confrontare il paio “virtuale” con il paio che già avete, come ho già detto, assicuratevi che siano molto simili: una decollete non veste come un sandaletto. E anche il tacco: gioca un ruolo fondamentale sulla misura della scarpa. Che sia al massimo differente di un centimetro. Poi se avete bisogno di consulenza..io son qua ;D

Fondamentale, se non si è mai acquistato on line, è farsi un idea di come calzano i nostri piedi: poniamo che debba acquistare una decollete che ho visto su un sito da cui non ho mai fatto ordini: so che di solito calzo il 37…come fare? E’ molto semplice, ogni casa produttrice ha i suoi modelli, ma di base basta farsi un giro di prova in tutti i negozi che si conoscono. Provare anche le schifezze solo per avere un idea di come vesta il proprio piede: e si vedrà che la deco tacco alto è 37, la tacco basso 38, sandalo 37, stivale 38…e via dicendo. Quindi, ritornando all’esempio: io ho visto la decollete su sito, ne provo una molto simile per tacco forma e materiali e tiro le somme! Considerazioni: controllare con estrema cura le tabelle di conversione delle taglie se sono espresse in altri formati, e ricordarsi che le scarpe di fabbricazione spagnola vestono un numero meno e quelle inglesi mezzo numero meno circa. Altro indizio: le scarpe di qualità vestono correttamente il numero, quelle molto economiche, solitamente, sono un po’ strettine.

Se vi arriva una scarpa che riuscite a infilare ma è stretta di pianta, tranquille, potete farla allargare dal calzolaio con poco, se è troppo corta in lunghezza non c’è nulla da fare, idem per quelle troppo lunghe. Se, invece, puzzano: rispeditele al mittente con un mazzetto di aringhe marce dentro il pacco, e chiedete il rimborso >_<!! Hihihih ;D

Io consiglio sempre di fare acquisti on line con i saldi: ci sono anche le spese di trasporto da contare! Asos costa poco per la spedizione in Italia, idem Yoox, gli altri dipende un po’ dal peso e dimensione del pacco. Su Ebay: se vi fanno pagare le scarpe 1,00€ e 25,00€ di spedizione…io personalmente questo venditore lo picchierei, le spedizioni devono costare al massimo 13,00€ che è già una cifra da corriere…e richiedere sempre la tracciabile o, almeno assicurata, se con le Poste.

Fine prefazione, a presto con un nuovo articolo del Rotocalco, per riconoscere la vera altezza del tacco ;D!

Momo è felice di poter condividere le sue esperienze e spera di essere stata utile ^_^!!

Baci!!

Momo

Annunci