Herat

Lady Dragon..??

In queste ultime stagioni si sono ritagliate un loro spazio le scarpe di plastica, che, grazie a brand come Melissa, hanno saputo rosicchiare una cospicua fetta di scena alle concorrenti in cuoio.
Melissa ha proposto una collezione fresca dopo l’altra, ci ha convinte (??) che: la gomma può essere una valida alternativa come materiale per la realizzazione del più stressato dei manufatti (le scarpine appunto,che ci sostengono sempre. LETTERALMENTE), che è ecologica (???? eh??) perchè non ammazza nessun animale (soletta a parte..), ed è coloratissima e profuma *_* LOOOVE.
Il lavoro svolto in combutta con la ginger Vivien Westwood poi mi ha dato il colpo di grazia al cuore, letteralmente una STILETTATA ;D

Ma nonostante la tentazione, fortissima, anche se il modello con le cigliege è il mio sogno scarpifero-erotico degli ultimi giorni….proprio non ce la faccio a spendere 150€ e fischia (almeno) per lo stesso materiale degli stampi da cucina….(si somigliano parecchio…)
Poi, sono carine, sfiziose ma anche un pochetto pesantucce nel design: il tacco per forza di cose è “tozzerello”, il foro peep toe è in una posizione per cui le dita difficilmente faranno capolino….giusto le unghie forse, e il laccetto, tomaia della punta compresa, farà attrito col piede: DAI NON DICIAMO CAZZATE: LA GOMMA, NON TRASPURA, ERGO SI SUDA.
Ammetto l’infatuazione fortissima per le Lady Dragon, ma nisba: non accade la magia, quella che mi fa cliccare su “Acquista”.
Per un attimo ho creduto di essere guarita…. ;D
La plastica è il futuro, diceva un film, ma il mio presente è ancora il cuoio ^_^

..
….
…..

 

No!! non ce la faccio, per quanto mi impegni ad essere razionale, le adoro, le voglio!! Sono irresistibili!!E io, malata di scarpe….persa completa.
Dai, coi saldi non sarà poi così un salasso.
E in luglio, fino ad oggi mi sono comportata bene…solo 3 paia.
VOGLIO LE LADY DRAGON-VOGLIO LE LADY DRAGON-VOGLIO LE LADY DRAGON-VOGLIO LE LADY DRAGON!!
Basta lo ammetto. Le voglio e punto.
Per le vesciche ci sono i cerottini.

Baci,

Momo