fibbie

ShoeRoom #56 Casadei CorkWedge sandals

Il primo shoeroom dedicato ai sandali dell’anno 😀

(Da “in piedi” sono perfette non fan difetto sul tallone)

Vi presento un paio di sandali molto classici ma grintosi che ho comprato qualche tempo fa, non sono nuovissimi XD, tuttavia li amo molto.

Li ho comprati nel numero 37,  ma forse per questo modello sarebbe stato meglio il 37 e mezzo…che però mi stava largo di pianta =_= yuppyyyy, erano i bei tempi dello stipendio grasso.

Il tacco è molto fine, snello e slanciato, il plateau discreto ricoperto con sughero glossy e la tomaia è composta da lacci di medio spessore in pelle di vitello “tan” chiaro.

Vistosissime le fibbie in ottone lucido che chiudono il sandalo alla caviglia e decorano la parte anteriore, mi sono subito piaciuti per i colori naturali e il look classy che danno sia con un paio di jeans bianchi o denim, sia con una gonna vaporosa.

Mi sono sempre chiesa quale fosse l’ideale come smalto 😛 io lo metto sempre rosso sui piedi ma si sa mai XD chiedo a voi! Stavolta è addirittra verde bosco XD ahahah (perchi volesse saperlo: Essence Colour 3 “A Walk in the park”)

Il tacco è alto 11 cm, il plateau 1,5, sono comodissime e si portano senza problemi, forse con il caldo si inizia a setire un po’ la fascia anteriore sulla parte esterna del piede, ma nulla che non si possa arginare con un cerottino compeed. Casadei fa delle scarpe bellissime e in grado di resistere in bellezza e portabilità anche dopo anni 😀 e durano davvero tanto! La qualità è altissima, le cuciture perfette e salde dopo molto tempo e molti passi XD

Riassuntino:

ACQUISTATE: Luglio 2009

MODELLO: Sandali a fasce

TACCO: a spillo alto 11,5 cm con un plateau da 1,5 cm

PUNTA: tonda sfilata

TOMAIA: Pelle di Vitello

COLORE: Caramello

LINING e SUOLA: nappa e cuoio.

MARCA: Casadei

Io non smetto mai di amare anche i vecchi acquisti :3 e voi?

Fatemi sapere!

Momo

Di come scopri di amare Balmain. Di come riscopri il tuo lato goth.

Stelle mie,

sto vivendo un momento di merda (che novità, nevvero?) e lo dico senza mezze misure.

A consolare le mie stanche cornee, e retine al seguito, ci sono questi bellissimi sandali. Ma così bellissimi che ci scommetto la mia macchinetta Nespresso nuova che li ha disegnati Zanotti. Tanto si vede che è la sua mano, su:

Parliamone, di solito io odio la pelle nera fine a se stessa. Mi fa scarpa da ufficio scialba, oppure trash da due soldi. E invece °___°

Come le fibbiette: generalmente non le posso soffrire, ma qua sono declinate nel modo più…XENA possibile *____* IO AMO XENA

XD ahahaaah Scherzi a parte, questo loro piglio gotico-medievale, con le fibbie metalliche lavorate, antichizzate su un modello chiaramente ispirato alle cinture di chiusura delle armature/bardature medievali (romanzate). Per quel che si vede, potrebbero indossarle le fidanzate dei Nazgul per fare la spesa al super. AmoleAmoleAmole! Riscopro la mia anima goth-fantasy, che piacere 🙂

Torniamo sulla terra: sono sandali di BALMAIN.  Sono una roba super fashion, anche se ricordano i cataloghi di Alchemy Gothic, sono bellissimi, con un tacco di tutto rispetto.

Ah, li trovate su TheCorner, 1125€

Ma 5€ di sconto ve lo fanno, via… °_°

Anche no.

Però son belli, occapperillo se sono belli.

Perdonatemi un idea Gomitola: ok che lo smato rosso è TOP sui piedi, ma qua è richiesta roba seria: rougenoire su tutti e ogni sfumature di scurissimo. 

Baci

Momo

“Choo” Choooff, un treno carico carico di….Sandali a (listini)controlli incrociati!

Ma solo a me sembrano un pochino simili?

Ora, abbiamo a sinistra il sandalo bellissimo e proporzionatissimo di Jimmy Choo, che si presenta nella sua azzeccatissima collezione 24:7 (ovvero una capsule collection continuativa che cerca di soddisfare tutte le esigenze di una donna che può permettersi scarpe di Choo, dalla mattina del lunedì alla sera della domenica ;D). A sinistra, non si può vedere bene perché è un po’ afflosciato però della stessa foggia, abbiamo un esageratissimo Louboutin dal nome degno di un film western “Toutenkaboucle 150”.

Listino incrociato sul piede, sul collo del piede, dietro il tallone, fibbie in misura sparsa ma presenti, plateau evidente, tacco da falcata panterosa, suede, colori caldi. Quelle di Loubie sono un attimino più estreme (e sono nate prima..): maggiore il numero fibbie e giusto un giro in più attorno alla caviglia a fare da dettaglio davvero differente.

Ammetto, senza remore, che il modello Choo ha solo migliorato quello del collega parigino, e ne ha scelto la foggia per farne un classico, ma di certo non si sono “sbattuti” troppo.. Che si stiano vendicando perchè qualcuno spaccia sandali mediocri, copiati dai loro, per originali? Non lo sapremo mai.

O forse sì…=_O

Baci,

Momo

Shoe Room #3 Sandali Zara in Cuoio

Questi sandali li ho acquistati lo scorso anno da Zara a Torino ;D

Ormai eravamo a metà saldi estivi (più o meno questo periodo Luglio/Agosto) e in concomitanza con una gita al Lingotto di Torino (il movente ufficiale era una spesa da Eataly…che cose buooone hanno ;P slurp) consegue gita tra tutti i negozi presenti: uno sballo ^_^

C’era davvero la manna dal cielo per quel che riguarda l’argomento scarpe, e di vestiti: a profusione, ma la pecunia scarseggiava e ho investito, quindi, la maggior parte delle mie energie nello Zara li presente (tra l’altro molto grande e fornito). Purtroppo per me, non ero per nulla abituata a fare shopping alla maniera locale, troppo abituata alla foga che serve per uscire vive dalla bolgia delle versioni milanesi della catena,  così ho visto le mie “possibili prede” e le ho arraffate in balzo! …con lo stupore dipinto in viso alle altre, più tranquille e a modo, torinesi.

Dopo le varie prove direttamente nelle corsie (i camerini sono impraticabili) di tutto il mio bottino si sono salvati (troppo ottimista con le taglie..) solo queste scarpine deliziose e un maglioncino blu.

A dirla tutta le avevo già adocchiate, e bramate,  a febbraio, il tacco assassino e sottile, tutte rivestite in cuoio e i listini belli tosti e adorabilmente sovrapposti…non potevano essere una creazione di Zara o_O eppure..!! Che dire, vestono piccolo (come tutte le scarpe della catena spagnola, serve un numero in più) ma sono piuttosto comode nonostante i 10,5 cm di dislivello effettivi.

Il cuoio sembra di buona qualità (le mie foto no!),  e la suola molto ben fatta. Consigliatissime ^_^

Tacco totale: 13 cm

Plateau: 2,5 cm

Materiale: cuoio (tomaia e soletta interna) fibre artificiali (suola)

Marca: Zara (fascia alta)

Aquistate: Luglio/Agosto 2009

Bacissimi,

Momo ;*