dorothy perkins

Shoe Room #51 Chunky Heels from Dorothy Perkins

Un nuovo ShoeRoom dedicato ai tacchi spessi, come vi avevo anticipato nel post “consigli per gli acquisti invernali ecc ecc” sono la mia nuova droga.

Ogni volta che penso a Dorothy Perkins immediatamente il mio cervello si immagina un mondo fatato e girly, è tutto un mio trip ma queste scarpe hanno centrato in pieno il concetto.

Questo paio di divinissime e cartoonissime scarpette arriva dritto dritto dall’Inghilterra, nazione che sopravvive, come è noto, grazie al mio contributo economico (tra scarpe/vestiti/libri e materiale per cucina..) e continua ad indurmi in tentazione per quanto riguarda il Low Cost. CATTIVI.

Come si evince bene dalle foto sono blue e verdi, anche se dal vero il blue è piuttosto scuro, il verde è super brillante…e in suedette *_*. Ovviamente la tomaia è in copertone, ma non dei peggiori e ben tagliata.

La cosa bella delle scarpe inglesi è che, anche se economiche al massimo, sono sempre tagliate e assemblate in modo curato, e sono adorabili *_* le si ama incondizionatamente.

Sono un po’ pesanti, ma pensavo peggio: dopotutto tra taccazzo e plateau spesso degni di un paio di Lita (vomito) temevo una catastrofe. Ma il fiocchetto? Quell’amore di fiocchetto doppio con le due texture? La scollatura? I colori?? Awwwww *______*

Sono bellissime da indossate e non fanno nessun difetto, anzi: la pianta è molto comoda, oltretutto sono foderate con un materiale a pois bianchi su fondo cipria….glicemia alle stelle.

La suola è color cuoio ma in materiale acrilico, tutto sommato niente male: non si scivola,  non si rovina all’istante e fa bene il suo lavoro. Il plateau esterno ma modellato a dovere le rende aggraziate anche nella loro forma un po’ spessotta.

Io le amo con i jeans aderenti e sotto le gonne a ruota *_* Non le ho ancora provate con le calze ma vi farò sapere 😀

Le ho comprate su Ebay per 15£ compresa la spedizione in UK, poi un amica me le ha mandate qua 😀 (Grazie Sprinkles!)

MODELLO: Decolletee

PUNTA: tonda e corta

TACCO: grosso modello cubano 13,5 cm + plateau  3, 5 cm

TOMAIA: Ecopelle + suedette (tacco e plateau)

COLORE: blue scuro e verde prato

LINING E SUOLA: acrilico (suola) e ecopelle

Acquistate: Settembre 2012

 

Io le amo *_* e coi che mi dite??

 

Baci

 

Momo

 

Rotocalco del Gomitolo: Acquistare scarpe on-line

Ciao ;D

Finalmente questo blog sembra prendere forma, e ho già accumulato qualche post di scarpe, benissimo ^_^ però non voglio parlare solo di quelle che ho, ma anche come acquistarle, come ottenere un bel paio di scarpine a pochissimo *_*

Per questo ho aperto la rubrichetta Rotocalco del Gomitolo, una spremuta di tutta la mia esperienza in campo scarpifero…..Via!

Acquistare le scarpe on-line

Ovviamente, se si vuole fare un affare con pochi euro, si tratta, nella maggior parte dei casi, di acquisti on line, e questo presenta qualche difficoltà: la prima di tutte è l’impossibilità di provare l’oggetto dei nostri desideri…come fare ad azzeccare il numero? Le altre sono: quanto corrisponde al vero la foto che sto vedendo? E, soprattutto, come fare a smascherare una foto ingannevole? Ecco qua il frutto della mia esperienza personale in materia: 10 anni di acquisti on line, niente male direi ^_^.

Di seguito, ecco la prima puntata di consigli!

Prefazione, ovvero i rudimenti.

Prima di tutto, selezioniamo con cura i siti dai quali acquistare: affidiamo sempre i nostri (santissimi!!) soldini a persone serie, informiamoci cercando qualche impressione di chi ci ha già comprato. I siti web che vanno per la maggiore sono Yoox (in Italiano) Asos (in Inglese) Miss Selfridge, Dorothy Perkins, New Look (sempre UK) e Ebay. Questi siti sono sicuri, provati io stessa. Per Ebay, non trattandosi sempre di acquisti presso negozi, ma più facilmente di transazioni tra privati, è meglio veicolare i nostri pagamenti a forme quali Paypal: se qualcosa va storto loro rimborsano, ed è il metodo di pagamento ufficiale del sito. Diffidate da chi vuole solo ricariche Postepay: c’è del marcio di sicuro…chi ha una carta Postepay può ricevere anche pagamenti Paypal.

Sempre in merito a Ebay: mai acquistare da inserzioni in super scadenza, anche se si tratta di un affarone: non avrete di sicuro il tempo per fare domande al venditore, e ottenere preziose informazioni sulla calzata, sullo stato di usura, presunta originalità o ulteriori foto dettagliate. E’ consigliabile poi farne tantissime, di domande, al venditore Ebay, mai avere timore, noi paghiamo e abbiamo il diritto di sapere, non si fanno favori a nessuno: a chi fa piacere ricevere una ciofeca? Le domande più furbe sono: lunghezza della soletta interna (da paragonare a quella di una scarpa dello stesso tipo che già possediamo), il livello di usura delle suole e delle punte, per quanto concerne le scarpe usate (anche se dicono “solo provate in casa”). Per le nuove: sempre chiedere lunghezza soletta interna, altezza effettiva tacco e foto dei dettagli. Se si tratta di scarpe firmate: ok sull’usato, qua il prezzo basso ci può stare ma chiedete foto del logo interno e della scatola e del sacchetto antipolvere, poi verificate su vari forum o siti ufficiali se corrispondono al vero. Però, se dicono Louboutin e il prezzo è 200€ per delle scarpe nuove e per di più il venditore ha solo quella roba in vendita o altre marche super in saldissimo….c’è l’inganno….^_^ almeno siatene consapevoli…..

Se effettuate le misure per confrontare il paio “virtuale” con il paio che già avete, come ho già detto, assicuratevi che siano molto simili: una decollete non veste come un sandaletto. E anche il tacco: gioca un ruolo fondamentale sulla misura della scarpa. Che sia al massimo differente di un centimetro. Poi se avete bisogno di consulenza..io son qua ;D

Fondamentale, se non si è mai acquistato on line, è farsi un idea di come calzano i nostri piedi: poniamo che debba acquistare una decollete che ho visto su un sito da cui non ho mai fatto ordini: so che di solito calzo il 37…come fare? E’ molto semplice, ogni casa produttrice ha i suoi modelli, ma di base basta farsi un giro di prova in tutti i negozi che si conoscono. Provare anche le schifezze solo per avere un idea di come vesta il proprio piede: e si vedrà che la deco tacco alto è 37, la tacco basso 38, sandalo 37, stivale 38…e via dicendo. Quindi, ritornando all’esempio: io ho visto la decollete su sito, ne provo una molto simile per tacco forma e materiali e tiro le somme! Considerazioni: controllare con estrema cura le tabelle di conversione delle taglie se sono espresse in altri formati, e ricordarsi che le scarpe di fabbricazione spagnola vestono un numero meno e quelle inglesi mezzo numero meno circa. Altro indizio: le scarpe di qualità vestono correttamente il numero, quelle molto economiche, solitamente, sono un po’ strettine.

Se vi arriva una scarpa che riuscite a infilare ma è stretta di pianta, tranquille, potete farla allargare dal calzolaio con poco, se è troppo corta in lunghezza non c’è nulla da fare, idem per quelle troppo lunghe. Se, invece, puzzano: rispeditele al mittente con un mazzetto di aringhe marce dentro il pacco, e chiedete il rimborso >_<!! Hihihih ;D

Io consiglio sempre di fare acquisti on line con i saldi: ci sono anche le spese di trasporto da contare! Asos costa poco per la spedizione in Italia, idem Yoox, gli altri dipende un po’ dal peso e dimensione del pacco. Su Ebay: se vi fanno pagare le scarpe 1,00€ e 25,00€ di spedizione…io personalmente questo venditore lo picchierei, le spedizioni devono costare al massimo 13,00€ che è già una cifra da corriere…e richiedere sempre la tracciabile o, almeno assicurata, se con le Poste.

Fine prefazione, a presto con un nuovo articolo del Rotocalco, per riconoscere la vera altezza del tacco ;D!

Momo è felice di poter condividere le sue esperienze e spera di essere stata utile ^_^!!

Baci!!

Momo