animalier

My last Shopping Experiences ;D : Shoes and Bags

Ciao stelle, sono un Gomitolo malato.

Vabbè ne approfitto per mettere le foto dei miei ultimi acquisti, se non stramazzo prima di finire di scrivere..

Allora: andando a ritroso nel tempo abbiamo il paio di sandali Icone, quelli verdi pistacchio. Li ho amati, desiderati e corteggiati subito, appena messi sul catalogo non facevo altro che infilarli nel carrello ogni giorno, così per demonizzare un eventuale acquisto da parte di un altra persona XD ahahhahaah (non funziona, anche se infilate nel carrello un oggetto, quello sparisce dall’assortimento solo dopo il pagamento accettato U_U). Però sono stata premiata: alla fine li ho comprati io: forse non piacciono a nessuno e sono l’unica ad amarli °_°. Capita spesso.

Eccoli, li amo!!

(lasciate che una povera donna malata giochi con fotoscioppo al fine di mascherare il sempiterno cesso che ha a casa. Io amo il mio cesso-casa °_°)

In realtà ho scassato ampiamente i pianeti a tutto il Conclave, sia per l’approvazione di queste sia per un altro paio. Sempre stessa marca. Le volevo entrambe, alla fine un paio al mese, ma le ho prese XD ahahah!!

Queste sono di un soffice che ciao.

Io le trovo bellissime e soddisfano la mia voglia di slingback quadrettosi Miumiueschi per almeno un annetto. Il tempo di averli in sconto, quelli veri, chiaro. La nappa rossa è davvero intrecciata, e lascia tutte le frangettine (aggiungo: tagliate con le chiappe, ma è campionario, btw) sui bordi, adoro! Questo modello è una primetta, ovvero un campionario, e a differenza del precedente sandalo verde non è finito in produzione. Momo win!

Succedono in ordine cronologico, alle scarpe verdi, queste DIVINEEEH Casadei da strappola lovelove. Lo so che sono estreme, causa tacco 12 puro e niente plateau e che la fantasia non aiuta di certo, ma scarpe come queste SERVONO all’umore.

Sono in tessuto tipo gros grain fantasia leopardo. Che ci devo fare… *_*

L’amore scarpologico, proprio. Peccato debba mettere in forma la scarpa Dx perchè più stretta della Sx….mistero.

Ultimo trip scarpologico: un giorno vado a mangiare nel mio ristorante preferito, F.lli la Cozza, che casualmente si trova in uno stabile che ospita un mega spaccio Superga, Kway, Kappa…e via così, visto che è presto ci faccio un giro: di solito non ci prendo granchè essendo prettamente sportivo. Eppure…accadde: mi rotolo tra i cestoni dei campionari Superga e mi ritrovo tra le mani un paio di ballerine interamente in cuoio (mai avute ballerine 100% pelle, pure la suola) e camoscio di un soffice sofficissimo. Ipnotizzano al tatto. Sono un 37. COSTANO 7 EURO! Controllo, in negozio le fanno a 89€. Non capisco come sia possibile, ma volano alla cassa in zero-due secondi.

Adoro *_*

Una ha la soletta più pieghettata dell’altra…misteri del campionario. Chissene, le amo e sono le uniche ballerine che non fanno male maimaimaimai! *_* foffici!

Passiamo al lato Borse 😉

Sì ho deciso che posterò anche le mie borsette, povere diseredate.. se ne stanno lì e mai nessuno le guarda XD ahaahah. Non sono pazza per questo settore, ma gli do la giusta attenzione 😉

Acquistata la scorsa settimana: Gucci *_* usata, ma perfetta, e bianca. Tutta in pelle, ottimo prezzo!

Avevo bisogno di una borsa bianca, capiente e un po’ navy, eccola ^____^

Importante che avesse un dettaglio Gomitolo cute-cute *_*

Questo sabato mattina, invece, mi sono presa una mini Ferragamo deliziosissima!

E’ super carina, piccola ma capientissima! Perfetta per l’estate, perchè le borse più grosse hanno tracolle invadenti o manici spessi…e non ci siamo con il caldo XD Questa è arancio-tan si abbina a tutto. 3 scomparti comodi!

Cariiiiiinaaaa *_* e praticamente NUOVISSIMA. Sebbene abbia 25 anni.

Ultimo: acquistato insieme alla borsetta di cui sopra, foularone di Ferragamo NUOVO, preso con cartellino e scatola, ENORMEEH tipo 120 cm x 120 cm. Una coperta.

Eì così bello e colorato che ho persino pensato di appenderlo. Cioè.. una cosa pezzissima da fare, ma lo amo *____*

Per ora ho finito, ogni scarpetta avrà poi il suo shoeroom con tutte le foto 😀

A presto con altri aggiornamenti ^_^ ditemi cosa ne pensate!

Baci

Momo

Woow! Saldi Saldi delle mie brame! Anastasia Bice Zebra pumps *_*

Se dicessi Anastasia Bice? Nulla?

Googlate.

Ecco, è successo anche a me: rapita dalla bellezza delle proporzioni delle sue splendide decollete a metà strada tra il fashion e il burlesque. Con una decisa ma ben dosata cucchiaiata di kitsch 😉

Non le ho mai viste in negozio, e ammetto che questo marchio mi è rimasto oscuro per molto, ma da qualche anno alimenta i miei più turpi desideri scarpologici, e in mio soccorso è  arrivata LUISAVIAROMA, e in particolare ho notato queste!

E’ raro, rarissimo trovare una decollete con questa silhouette: le proporzioni tra tacco e lunghezza della punta, scollature, taglio della tomaia sui lati…è un capolavoro! Non ci sono mezze parole.

A parte i colori, la fantasia e il dettaglio (bellissimo) del fiocco, anche da sole e in tinta unita valgono tutta l’attenzione di una shoelover. Bellissime, splendide!!

Il prezzo? 150€ in saldo su LUISA, da un prezzo pieno che tutto sommato non sconvolge troppo: 302€ per una scarpa tutta in cuoio, ottimamente realizzata? Lo accetto.

Inutile dire che la tentazione è alimentata anche dalla simpatica fantasia zebrata. Di solito la trovo rozza e un po’ volgarotta, eppure con questo dettaglio fucsia e il fiocchetto adorabile posto di lato, super girly, sono irresistibili!!

Il tacco. Sbav.

Allora? Sono ancora disponibili, e in diverse numerazioni, ma il Gomitolo non può attaccare la preda ç_ç sigh.

Un cavaliere di buon cuore disposto a fare un regalo ad una brava shoeaholica? Ahahah!!

Ditemi tutto ;*

Baci

Momo

Payday Gomitolo – Vivienne Westwood Skyscarper 120 Pump

Ciao,

oggi ho preso il mio primo stipendio dopo mesi e mi sono fatta un regalo.

In realtà avevo programmato questo momento da mesi…agognando, prima un sandalo Vivier color oro anticato..delizioso! Resiste 5 mesi…poi lo comprano ieri. Calma Momo, succede…

Tuttavia l’indecisione si fa insostenibile quando incontro Queste. (Circa la settimana scorsa).

Ma le hanno vendute ieri.

A questo punto parte la rabbia Gomitola! Nuoooo!! Mi hanno fregato le mie amate, e anche il piano B!

Ma nessun dramma, Gomitoli! Arriva la paladina dello shopping online LUISAVIAROMA e…BUM! Appaiono le mie bellissime scarpe del cuore! Tutte tonde, tutte vamp, tutte leoprint! Amo!

Qualcosa di bello e Gomitolo al 100%!! Bellissima la suede stampata animalier, al posto del cavallino, il tacco curvo altissimo, la punta tonda, lo scollo profondo *_* waaaahahhh Che splendore!

Amo la silhouette un po’ cartoon, e l’effetto scarpa da diva *_*

Parliamone.

Che colpaccio *_*

Non vedo l’ora arrivino! Purtroppo sono senza carta di credito al momento, perchè si è svampata ç_ç, e ho dovuto fare un bonifico: allunga i tempi di spedizione, con la mia sfiga lo consegneranno quando ho il turno più schifo di tutti.

Nell’attesa intrepida,

Baci!

Momo

Suole famose e suole “originali” – Ci sono Mode e Modi di dire le cose..

Questo post, un pizzico contorto, non farà discussione aperta sul caso legale “Louboutin-YSL”, perchè, francamente, mi sembra una scaramuccia tra fratelli. Che poi voglio dire, sono francesi entrambi, ambitissimi e osannatissimi….cheppalle.

Ciò che si nota, senza troppi indugi, di questi tempi un po’ sopraffatti dalla crisi, è che molti designer hanno iniziato a mettere la loro firma sotto le scarpe. E non è solo una frase retorica.

Dopo la Loubie mania, anche altri hanno pensato che bastasse un dettaglio sul “battistrada” per farsi riconoscere (spesso a discapito della qualità che ci sta sopra, almeno geograficamente – Leggi: Tomaia)

Iniziò timidamente una designer italiana, che giustamente ha scelto un colore vivido e molto trendy…il verde salvia, tale Cinzia Paolini il cui scopo creativo è realizzare scarpe da FEMMINA, che “da donna” è già pieno il mondo. Beh, siamo sinceri, quanto è brutto il nome “femmina”? Mi sa automaticamente di roba “brutta”, detta così. E con brutta intendo “porno”. Vabbè, bando a queste ciance,  diamo uno sguardo alla sua collezione notiamo un certo piglio creativo, forse un pochino troppo sottotono, morigerato, sicuramente di qualità e, dico con conigzione di causa, in questo caso cono certa varranno ogni €. Parlo da seria, ( GUARDARE QUA),  di certo si impegna per creare qualcosa di alternativo sulla scena scarpologica. Comunque la stavo citando perchè inizialmente aveva fatto della suola VERDE la sua firma, ma credo che l’abbia capito da sola, adesso sono normali.

Altro convertito alle suole “diverse”, ma sicuramente più furbo perchè ha scelto i Glitter (che non sono “colori” e si abbinano senza digrignare troppo i denti..), il grande CAOVILLA:

Lui, ovviamente, l’ha capita giusta: glitter sotto e cristalli sopra, solo per scarpe da sogno, e chi si preoccupa di abbinare un gioiello come questo (inteso come qualsiasi scarpa del designer)? Fanno loro lo spettacolo. Promosso.

Un altro irretito della suola-icona? Il nostro Paciotti nazionale. Lo adoro per le sue creazioni sempre belle e sexy, e per come calza perfettamente! Infatti, spesso ha sfoggiato le suole color granata, da che ho memoria esistono, e dopo il boom Louboutin (Grazie Paris! 2003 circa) ha voluto distinguere la sua firma (magari l’ha copiata anche lui, come YSL e non lo so.. O_o mancano dati) con un pezzo di pizzo stampato sopra..graziosa, ma eccessiva a mio dire: le “ingessa” troppo. Il pizzo è bello e sexy, ma non è adatto a tutte le situazioni o abiti…e poi le fa sembrare eccessivamente “Intime” ( e con questo leggasi: mutande). Ha proposto anche la versione “nude”.

(Shoe, senza saperlo ho trovato le foto solo dal tuo Blog, grazie 😉 maggiori info QUA)

Bene, credete sia finita? Ma vaaa! Siamo in pieno svolgimento per quanto riguarda la distinzione tra i vari shoe-designer in base al colore della suola!

Nostro signore della calzatura Ferragamo, per questo inverno, ci presenta una bella decollete in cavallino pied-de-poule B/N, una fantasia intramontabile, ma che incalza anche grazie al ritorno degli anni ’90 (scusate, ma a scriverlo mi sento male.) Disponibili anche in nero a taglio “coccodrillo” e una decollete che sembra arrivare dagli anni 80: tacco 5 e captoe metallico (ne ho una anche io così, ammetto, di Casadei) 😉

Non dimantichiamo che il total look lo propone anche Dolce e Gabbana, nel complesso è una scarpa da dimenticare però: grossolana, sgraziata…peggio di certe proposte Zara.

Arfango, dal canto suo, ci mette messaggi confortanti.

Ma queste sembrano solo collezioni “sparse”, niente che parli di suole continuative, per fortuna..Perchè me la prendo tanto? Per i motivi che anticipavo prima: non mi piace l’idea di identificarmi con un solo dettaglio quando guardo con desiderio una scarpa…Lo trovo frustrante. Molte acquistano una qualsiasi scarpa dio Louboutin, anche usata e vecchissima, per sfoggiare quel pugno nell’occhio che è la sua suola. Volete che ve la dica tutta? Trovo davvero difficile indossare una scarpa arancione, magari bellissima, ma con una suola rossa. La accetto solo nera. O Navy. Le altre perdono moltissimo. Continuo a preferire anonime, ma tranquillamente abbinabili, suole “nude” o nere, al massimoin tinta con la scarpa. Ma anche no. ^_^

A titolo informativo, so che esistono oltreoceano delle scarpe con le suole completamente disegnate, mi sfuggono al momento…ma come volevasi dimostrare, tolte le suole rimangono solo “sole”.

A presto con qualcosa di meno acido, promesso 😉 Ditemi la vostra nei commenti, ci tengo!

Baci,

Momo