Pittarello

PITTAROTTO, la Leggera Danza del Marketing Sbagliato

Qui non si parla di PittaRosso, anche perchè ne abbiamo già detto a sufficienza su quel brand, cose carine, concetto negozio simpatico, team giovane..spot pubblicitari da neuro.

A scanso di equivoci ho messo in grassetto la frase soprastante, che apriva il post. SIA CHIARO PARLO DI PITTARANCIO (lo possiamo chiamare così??) e me ne sono resa conto, tipo da sempre 😀 C’era già, eh, la frase.

 

Ma poi, onestamente dico.. nella mia città, con la Ventura, e quella DANZA. La danza sacra dei Maori spogliata della sua dignità guerriera e immolata nel nome del pronto moda calzaturiero.

Scusate, ma è un duro colpo. —> qui giustamente mi vergogno di quello spot.

 

Oggi non voglio mica sputare nel piatto dove ho mangiato, anzi! PittaRotto è l’altro fratellino, quello confuso. Quello che ha sempre il reparto saldi con le meraviglie dello scorso decennio.

Ho grassettato l’altra frase che poteva aiutare a targettizzare la nostra vittima, che poi è solo un bonario perculo da 4 soldi 🙂 

 

Non ci credete? Volete le prove?

E bravi, non vi fidate, voi: giorni fa io e la mia copilota Melania, temeraria paladina della comunicazione Social, siamo atterrate nella perdizione chiamata Centro Commerciale di Pieve Fissiraga…un po’ di shopping sano e poi un salto nei negozi appena fuori.

Meta irrinunciabile della nostra spedizione PITTAROTTO!

Subito abbiamo cercato di ispirarci con le proposte estive, ma, ahimè, un potentissimo schiaffo petrolato/chimico/resinoso ha steso i nostri ricettori olfattivi e disintegrato la connessione occhi/cervello…

Un carnevale di Rio di modelli davvero irrinunciabili per ogni Signorina Per Bene a base di buongusto discodance anni 80. Ma forse anche peggio.

Noi li abbiamo toccati con mano, io anche con piede e mi sono immolata alla causa facendovi da specialissima modella, con tanto di piede gonfio e stampini del calzino.

PRONTI??

 

Alla posizione numero UNO abbiamo la meravigliosa decolletee con chiusura artistica, in giallo Titti, frutto dell’attesissima collaborazione con IL PULCINO PIO. Acclamato all’unanimità da entrambe noi Shoes Watchers

Notare il laccio dietro la caviglia (sì c’è uno slingback completo) sotto la talloniera da ballerina di tango. Io nonho caviglie fini e qui il piede era un po’ lessato dalle scarpe da ginnastica all day long, però non chiudersi comode all’ultimo buco..mi chiedo su quale modello siano state elaborate. Il mix tra Vernice e suede le rende adatte a tutte le stagioni e la comodità, comparabile solo agli stivali della prima guerra mondiale, non fa rimpiangere nemmeno il tacco 12. TRITANO I PIEDI.

GIALLE DEF

 

 

(che con un filo di restyle non sarebbero nemmeno brutte..CONSIGLIO: decidersi sul tipo di chiusura sul tallone)

 

Al secondo posto la scarpetta perfetta per le tacco-free, una bella ballerina rossa rossissima tutta brillantinosa:

doroty.001

 

 

Un carnevale cinese ai piedi, esplosioe di luccichìo dorato su fondo rouge, fiocchetto attaccato a caso ma con garbo e suola in adamantio: impossibile da piegare, piuttosto si spezza. Il 37 mi stringe in una morsa di dolore, ma avanza un cm in lunghezza. Mistero.

dorothy2 (1)

 

La punta è quasi arte.

Stanno iniziando i Mondiali, siamo quasi lì-lì. E dobbiamo farci mancare la scarpa Patriottica??? Su gentile suggerimento della mia Co-Pilota si aggiunge questo modello alla prova:

NOOOOO!

 

patrio (1)

 

 

Vernice color latte alpino, tacco e soletta in verde Pistacchio di Bronte e plateau rosso metallizzato degno di una mascherina veneziana. Un trionfo italiota, pieno di luoghi (non per forza comuni) e cattivo gusto. Il PIEDE PATRIO!

patriottiche.000

 

Un peeptoe scarso, una calzata più aderente di un placcaggio e un insospettabile leggerezza, in fondo eran le più comode.

Solo per total black look, al limite blue Savoia.

 

E per la Seratona Trasgressiva?

Uno Zoccolo aggressive, pieno di amore per il pericolo (sfido chiunque a restare in equilibrio su quel plateau a cucchiaio di Totti) e sfontatezza tutta femminile. Con un tocco goth-gore….

 

piedeputr.001

 

 

La vernice leoprint in grigio, la suola in finto legno che nemmeno le tv Telefunken ann 70, i chiodini cattivelli e il fiore spudorato….

Cosa nascondono?

putrefatto2 (1)

 

Melania, che ha assisto allo spettacolo con un comportamento ineccepibile ha esposto la sua opinione in modo schematico ma efficace, qualcosa che potrebbe essere stato un titolo da Factory di Warhol: Piede Putrefatto

Perchè sì, nessuno attribuisce tanta morte alla forma di un povero piede come questi sandali dalla suola “ottovolante” e con la tomaia di puro Eternit.

 

Queste bellissime creature possono essere vostre per un prezzo inferiore alle 50€ cad, se siete pazienti con i saldi ve le portate a casa con meno della metà. Non serve agitarsi, sono lì forse dal 2002.

Un sorriso alla regia:

sorriso

Non è che mi riesca sempre sorridere, ma ci provo 😀 

Saluti  baci,

Al prossimo Gomitol-spy Game

Segui l’hashtag #pittarotto nei prossimi giorni su Instagram, il mio account è momoilgomitolo, per vederne di belle oppure posta un tuo contributo: un rutto epico calzaturiero immortalato solo per noi. Ti prego, sii gentile.

 

 

 

 

Annunci

Piccolo Outfit Gomitolo #2

Non ho un eccesso di ego XD ho solo i giorni liberi vicini e questo significa vestirsi in modo normale!

Io lavoro in uniforme, quindi indosso solo quella quando abito a Brescia, ma appena torno a Lodi….zac 😀 rimetto i panni gomitoli!

Una delle cose più carine è che passo tutto il resto del tempo a scegliere i vestiti da indossare nel giorno libero ahaha :3 è anche un modo simpatico per tenere d’occhio l’armadio e usare tutto, così facendo sto rendo giustizia a tutte le mie gonnelline e calze! Troppo contenta!

Questo il look di ieri :3

2014-01-19 20.04.51

Questa è brutta ma l’unica con la faccia visibile 😛 devo imparare bene!

2014-01-19 20.05.03

 

2014-01-19 20.05.11

 

2014-01-19 20.05.17

 

2014-01-19 20.05.49

 

Questa foto mi fa sentire particolarmente felice, si potesse migliorare nei colori la stamperei ç_ç (si può?)

 

Cosa indosso?

-Gonna Ovs dopo il trattamento “accorcia-accorcia”

-Maglione ENORMEH con i gattini OVS

– Calze di cotone a righe Calzedonia

-Stivali Pittarello Rosso (pioveva)

– Cerchietto con le roselline e le borchie killer Claire’s

 

Sto amando i maglioni enormih, e le calze pesantine. INVECCHIO.

Per oggi è tutto tuttissimo, alla prossima :3

 

Momo

 

 

 

 

Pittarello Rosso, wish list natalizia last minute :D

Chi come me si è accorta che un sacco di gente non sa fare i regali?

No davvero è un dramma, non ne ricevo molti ma spesso e volentieri arrivano cose un po’ “meh” (e magari sono pure i doni per cui p stato speso più tempo), e ok che non è carino giudicare un dono ma possiamo raddrizzare il tiro con qualche aiutino per gli eterni indecisi…..fidanzati compresi XD!!

Le scarpe non sono mai abbastanza e anche se notoriamente sono un accessorio abbastanza costoso con le giuste dritte è possibile non rinunciare alla novità di stagione senza grossi sforzi, è qui che scendono in campo le scarpe Pittarello Rosso.

Mi sono fatta un giro nelle filiali di Brescia e Lonato e posso già dire alle fanciulle che moltissimi modelli di punta di questa stagione A/I 2013/4 sono in promo o con sconti fine serie…ed è già una cosa bellissimaaaa!!! Con un po’ di fortuna è possibile trovare il proprio numero di un modello tanto agognato ad un prezzone prima dei saldi (massima soddisfazione!) o uno sconto su alcune borse (ho già puntato una hobo della serie Benetton glossy).

Uhm se proprio anche indirizzandoli con una pista luminosa avete il timore  che possano smarrirsi come i piccoli Hansel e Gretel lasciate perdere le case di marzapane ma puntate sui segnali eloquenti:

Stampate le foto della vostra lista e piazzatele per casa con una didascalia chiara e concisa, magari fingendo di scrivere a Babbo Natale…tipo:

Caro Babbo Natale, ho bisogno di sentirmi fighissima con i leggings e i maglioni super caldosi senza sembrare una montanara, ti chiedo un paio di tacchi sobri ma molto comodi e morbidi, mi sono comportata bene e me li merito! –> per non sbagliare ti metto una fotina..

basic tacco

 

Ti lascio anche decidere il colore, non importa, sono strabelle tutte e due, ma ti prego cerca di prendere il numero giusto….Se proprio non le trovi posso scendere a patti sullo stivale alto basic, ma grintosissimo e che sfina un sacco il polpaccio da Mark Lenders che madre natura mi ha donato:

stivale tacco

anche qui, se ti scappa una calza di cachemire nella scatola non mi offendo. Anzi.

Però già che ci siamo non trovassi nulla di quanto detto sopra,  ti ricordo che a Capodanno essere uberfighe è obbligo, quindi un aiutino con questa stivalata da pantera non sarebbe male:

scatto felino

(Quello con la zip sarebbe un doppio win, nel caso <3)

Quindi Babbo, ti ho dato un sacco di dritte, stavolta non puoi sbagliare, ho programmato il tomtom con tutte le strade per i punti vendita entro 100 km, lo trovi sul tavolino in salotto. Niente scuse 😀

Baci e affetto

tua Momo.

 

Questa cosa dovrebbe funzionare.

Non perdete tempo e stampatela subito, ovviamente personalizzandola con scatti personali, scuse molto plausibili (nessuna vergogna!) e pucciosità.

Fate i biscotti per accompagnare i pensieri delle vostre ignare prede, che aiutano nella politica. Lavate anche i piatti è tutta diplomazia.

 

Spero possa funzionare anche con voi, io ho tappezzato casa dei miei con foto di bikers. E’ così, ho questa mania ora XD

 

Mille baci e tanti auguri dal Gomitolo

 

 

 

 

SHOPPING PITTARELLO ROSSO – My Mother edition <3

Ok il titolo è davvero bimbominkioso. Mi piace però, sono una persona mala, sì.

Da che mi hanno spostata termporaneamente  a Lonato (centro commerciale IL LEONE, tipo la fiera del trovi-tutto-tuttissimo) non faccio che passare le ore di pausa a provare scarpe, girottare tra gli stivali e maledire la mia povertà XD Trovo pure delle offertone imperdibili del mio numero, cercate di capirmi, sono cose che stressano.

Queste scarpine che vi presento sono state però comprate nel punto vendita del mio cuore, quello di San Giuliano Milanese, più vicino alla mia casetta natale, e per andare in cerca di stivaletti mi sono portata Madre. Lei che parte dalla ciabatta, timida a provicchiare scarpe comode…mi passa in due secondi al tronchetto taccato di gran carriera: ebbene sì! Siamo andate in due a fare shopping e io sono tornata a casa rasoterra, lei con tacchi allucinanti. Adesso so come ribattere al prossimo litigio per le troppe scarpette..sìsì!

Ecco le prime catturate:

2013-10-15 19.05.22

Il fatto è che li amo anche io, ma dovevo per forzissima fare fioretto e comprare solo stivali pratici.

La tomaia in ecosuede, rende la struttura della scarpa molto leggera, sono imbottite e caldose. Il pleteau non esagerato, isola dal suolo e grazie al carrarmato evita anche scivoloni sul ghiaccio, il taccoè è alto ma comodo e spesso il giusto senza appesantire l’effetto finale. Ovviamente la pelliccia è ecologica 🙂

Sono disponibili anche in nero, con pelliccina grigia, io li amo. Mi pare che il prezzo sia di 49€

Secondo acquisto di Madre:

2013-10-15 19.04.18

2013-10-15 19.04.25

Con tomaia interamente in pelle, soffice e bella resistente, bassi alla caviglia ma grintosissimi. Inutile dire che ho veicolato l’acquisto in modo pesante XD, c’erano anche neri (cosa facile che me li prenda più avanti). Mi pare costassero circa 65/70€

Ecco invece il mio trionfo di comodità 😀

2013-10-15 19.06.33

l’avevo detto e l’ho fatto. Li volevo un sacchissimo, e sono ancora più belli dal vivo! Anche questi in pelle, con suola in gomma morbida e flessibile, calzata comodissima. La cerniera è di bellezza, non si apre, si sfilano da sopra. La tinta è un marrone scuro quasi wengè, con bella metalleria dorata lucida *_* quando cammino le linguette delle cerniere fanno cling- cling, e mi sento subito uno sceriffo del Far West (abbattetemi).

E le altre….avevo detto: stivaletti marroni e magari un paio grigio…se se…

2013-10-15 19.07.17 2013-10-15 19.07.41

Sono imbarazzantemente uguali ai primi, solo più alti e scamosciati XD

Però è stato amore, comodissimi, un po’ diversi grazie al pellame differente, la cerniera qui si apre tutta ma scopre un soffietto che permette di allargare il gambale senza aprirlo del tutto: cambiano look, acquisendo un tono più grungie, oppure permettono di adattarsi ad ogni silhouette ❤

Io li trovo un amore infinito, e li vedo pure un po’ steampunk. (abbattetemi, 2). Se li trovassi anche grigi così sapete già come va a finire XD

Su cosa ho lasciato il cuore:

2013-10-15 16.53.05

Alti.

Cattivi.

Caldi e comodi.

LI VOGLIOOOOOO

Peccato che l’economia non fosse s’accordo, e che sia in taccobann per mesi.

Per oggi è tutto, ma non disperate, a breve altra scorpacciata di tentazioni pittarelliche catturate a Lonato ^_^

Baci

Momo