Cazzate

Le scarpe nuove del Gomitolo! Sneakers Zeppe Primadonna

Parliamo ancora di Primadonna, ultimamente ci passo spesso!

Fai che abito ancora in paese e non ho proprio tutto sotto mano, fai che odio Zara con tutta me stessa, aggiungi che lavoro come una dannata.

Torno, passo dal centro commerciale, vedo, parlo, prendo.

E così mi servivano delle scarpette pratiche, ma strane/gomitole, con un filo di rialzo e un tocco di colore per l’estate. Forse guardo troppi video giapponesi, troppi tutorials per cosplayer o semplicemente sono matta come un cavallo:

sneakers heeled

Le Zeppe Sneakers di Primadonna

 

Foto con luce artificiale e molto lunare.

Sono scarpe tipo da ginnastica, con megasuola bianca alta sia davanti che dietro con effetto tacco! Me le vedo bene con le calze a rete nere grosse, shorts in jeans a cuoricini e maglietta pazza….molto jappo lolita street!

La tomaia è in tessuto, rosa acceso con fiori gialli sopra, un po’ effetto copriletto anni 90. Non metto le stringhe fino in alto, le lascio lasche: le trovo più carine!

 

2014-05-26 18.06.51

 

 

Vabbè, mi metto alla berlina: SPARATEMI UN GIUDIZIO!

Ora, sappiate che mi serve un polyvore per metterle—> dateci dentro!!

 

Momo

 

 

Annunci

MomoShopping: Centro Commerciale Bennet di San Martino, a volte..

Al mondo ci sono tanti centri commerciali davvero brutti.

Oppure tristi.

Ma solo uno è brutto, triste e scalcagnato come il Centro Commerciale Lodi Sud/Bennet di SanMartino (LO), che tanti anni fa ha subito lo smacco dell’apertura di una serie di altri centri nei paraggi e non ha retto il colpo…è caduto, è morto…e dire che è stato il mio primo supermercato, ho imparato a fare i capricci lì. *i ricordiii*

Negli anni che passano si ingrigisce sempre più ma di tanto in tanto tira fuori una perla dalla disperazione: siccome tutti i negozi della galleria, quelli più belli, sono falliti o si sono spostati, i vari spazi vengono presi dai temporary outlet di ogni tipo. La cosa spesso non porta roba bellissima, ma per chi ama scavare ci sono davvero delle cose graziose e qualche affare….tipo quello store house con Blauer al 90% di sconto o la roba di Zara a pochi euro: CUCCAGNA! Da qualche tempo invece il negozio di vestiti un po’ disagio “Bernardi” che aveva di fianco ha cambiato merce e si è trasformato in un outlet della Coin. Ma lo sapete cosa significa!? HANNO LE COSE DELL’OVS A PREZZI IGNOBILMENTE BASSI. E tante altre cosine.

Poichè sono molto poverissima mi sono potuta concedere solo un piccolo shopping mensile under 50€ e contavo di prendermi un vestitino..ma ho avuto molta più fortuna!!

Primo grosso affare:

2013-10-27 18.03.16

Gonna OVS, collezione normale, dello scorso inverno, in velluto centorighe (quello grosso) tutta arricciata, con due tasche e vita bassa. Molto JackWills style, color carta da zucchero,  ampia e corta 😀 (mio padre la odia tantissimo). SEI EURO, ero felicissima!

Altro colpaccio:

2013-10-27 18.02.37

Gonna Baby Angels by Fiorucci in tartan di lana *^* rosso e nero! Volevo tantissimo una gonna così e adesso sono propriofelice, e poi l’ho avuta per soli 9euro. A Brescia l’avevo provata e amata ma era in saldo a 17euro ç_ç troppi per me questa è stata epifania di amore puro!

Veste molto bene a tubino corto, adesso mi serve solo un maglione con colletto bianco…ok me lo faccio da sola XD

Ora la vera CHICCA:

Premessa: non voglio più comprare scarpe per un po’ ma questi erano amore, troppo troppo troppo!

2013-10-27 18.14.17

Sììì *^* avete vistoo il prezzo originale??

429EURO! E le ho pagate 25!!! Non potevo crederci, DONNINE LODIGIANE ASSALITE QUEL PUNTO VENDITA! Tutte scarpe di Kallistè bellissime, modelli di stagione niente vecchiume, a 25euro! Mioddio piangevo dalla gioia! Uno stivale di altissima qualità a quel prezzo, e che belli!!

2013-10-27 18.15.12

In nappa marron glacèè scuro, una bella tonalità calda, con plateau ricoperto, linea della tomaia semplicissima in soli due pezzi. Tacco spesso in cuoio lamellare scuro. Sono bellissimi, portati sia lisci che un po’ arricciati sul polpaccio con calze liscie o fantasia.

Il prezzo è qualcosa di succulentissimo, ma nemmeno dai cinesi XD, e ci sono così tanti modelli a disposizione che maledico la povertà che mi lega in questo periodo…grr, andate a vederle! SMACK!

Baci

Momo

Il Rape-Maglione, dall’universo KAWAII giappo alla moda nostrana. HOW TO

Chi di noi non ha un vecchio maglione di lana overoversize gigantoso sformato ma comodo come un abbraccio?

Ok magari è pure infeltrito e pieno di pallini, o ha una fantasia orrenda degna di Bill Cosby nei suoi outfit migliori.., no non intendevo proprio quello ma ci andiamo vicini: il maglione sformato con il collo largo, la vestibilità molliccia e le maniche un filo lunghe è super hot in questa stagione, e ora che posso permettermi un capo oversize senza sembrare che stia nascondendo un rotolino di troppo ne voglio uno con tutta me stessa…ma …perchè l’ho chiamato Rape_maglione??

L’etimo lo devo ad una persona che così l’ha definito, in effetti questo genere di maglione si porta (almeno negli scatti kawaii che appestano i siti di noi jappofili) con una spalla scoperta, un po’ cascante e con le mani coperte un po’ dalla manica in eccesso, è tutto amore cuoricioso, ma pare davvero da vittima di acre e sofferta colluttazione… So bene che interpreto sempre tutto a modo mio,  in realtà sarebbe street wear da gran guru della mode ecc ecc, che palle. EH. Fottesega a me piace.

I requisiti perchè un maglione largo e sformato possa diventare ufficialmente un Rape_Maglione??

LARGO, ma non troppo! —> deve cadere morbido, accompagnare le forme ma non essere un sacco, meglio se in un filato che non insacca, come fosse l’angora…tipo.

COLLO GRANDE, ma tondo, non scollato sul seno e assolutamente non a V!

MAGLIATO MEDIOGRANDE: rende bene se magliato grossolano, meglio ancora se con lana/viscosa modello peloso/peluche

MANICHE LUNGHE OLTRE IL POLSO: non sono ammessi 3/4 o altre brutte cose.

FANTASIA: meglio se a fantasia grande, tipo con un orsetto, un coso carino, i cuori, le caramelle, i gatti, insomma deve fare tenerezza. NO LEOPARDATO NO!

COLORE: come meglio credete.

DOVE SI TROVANO? *^*

Il primo l’ho provato da OVS, della collezione Baby Angel, stato panicando non la facessero più, fiuuuu °_° ho l’armadio pieno di quella roba non potrei accettarlo. L’ho provato per scherzo, aggiungo e…oh my god…AMORE!

2013-10-21 17.38.47

(Oh-Hay bimbaminkia ❤ )

2013-10-21 17.38.57

E’ come indossare una coccola floffosa.

DEVO AVERLO! 39 euro sono troppissimi per questo gomitolino qui. ç_ç sigh

Li hanno anche da Terranova:

Vari modelli, stessa solfa, sono abbastanza carini, certo non rifiniti bene come il modello che ho provato lì sopra, ma possono andare..

terranova

terranova2

terranova3terranova4

Troppo amore maglionico, anche da H&M hanno un po’ di robetta carina, ma l’unico che mi ha entusiasmata sul loro sito è questo:

HM

Ma anche questo in ciniglia (CINIGLIA?!?!?! Andavo alle medie ç_ç non sono pronta..)

HM2

(la composizione, RIDO)

Caruccio e per adesso il più economico, mi spiace per la schiena della modella, l’avran cresciuta dentro il forno, povera.

Zara non ci guardo perchè tanto costa troppissimo.

COME SI METTE?

Grossa, importatissima domanda: siccome è molto voluminoso sconsiglio di abbinarlo con gonne vaporose o pantaloni in tessuti importanti, tipo il velluto…fa troppo primi anni 90 e non ci siamo proprio con il kawaii, scusate. Il mio consiglio è abbinarli a short in pelle, o simile, jeans spalmato, jeans normale effetto distrutto, tutto sempre skinny o short. I leggings sono ideali se slanciano, tipo in tessuto lucido (sempre ecopelle..) a trama fina effetto pizzo, il classico nero anche se fa effetto: ho l’influenza e mi fa male la schiena. Bisogna calibrare l’effetto “bimba buona” del maglione con qualcosa di sexy, per bilanciare bene il tutto. Calze: velate nere, microfibra 30 den colorata se siete in vena, l’ideale è quella classica con pois, cuoricini, insomma vince il diabete.

SCARPE!

Allora, è un abbinamento molto difficile…non è una cosa che lascia il prossimo tranquillo del tutto, quindi non metteteci il tacco da gara o lo stivale alto sopra il ginocchio…NO! Scarpe basse, massimo con tacchetto 5/7cm a cono o quadrato, non fine, e magari sul genere dello stivaletto vittoriano, trekking rivisitato o biker liscio, se siete delle maghe lo scaldamuscolo è la ciliegina.

ideamaglione

Le kitty ears anche ❤

Le Scarpette le fotografo domani che magari non piove ❤

Bacini

Momo

Lo stile Gomitolo e l’amore per lo street fashion MADE IN UK

Ultimamente non ne imbrocco una e la depressione galoppante mi investe sempre con rinnovata forza ogni mattina…ma che bello, direte voi…e..stic@zzi? Avete assolutamente ragione.

Però la situazione è davvero orribile, lasciate che mi lamenti come una vecchia betonica di razza.

Di cosa vi volevo parlare? Ma certo, come dice il titolo per il mio amore viscerale per lo street fashion inglese, ovvero i prodotti delle catene lowcost/mediumcost (passatemela) che non arriveranno mai da noi, purtroppo… :C

Le mie catene preferite sono Miss Selfidge, Dorothy Perkins, Next e New Look per i vestiti, specialmente abitini dal sapore vintage, tagli molto curati e dettagli piuttosto appariscenti, mi piacciono molto perchè non mancano mai di proporre righe e pois, cuoricini, colletti, keyhole dress e qualcosa in stile pin up…vi faccio qualche esempio:

Miss Selfridge:

miss selfridge love

E questi sono solo i vestiti che si trovano grossomodo adesso sul negozio, tra le offerte in saldo e qualcosa della collezione attuale.

Mi piace perchè veste molto bene e considera cose come fianchi e seno, ecco un punto a favore della moda UK è proprio il considerare la forma femminile…CAPITO, ZARA!?!

I prezzi non sono bassissimi in stagione, ma con i saldi è quasi fattibile. Devo ammettere però che un paio di anni fa era un altro mondo, e con le svendite di fine stagione potevi prenderti un abito a 7£…speriamo succeda ancora, dai.

Dorothy Perkins

dorothy perkins

Invece da D.P. abbiamo sempre più colore, anche se lo stile è molto simile al precedente, indosserei tutto *^* potessi solo permettermi delle spese adesso! Comunque il maglione peloso a cuori lassù c’è anche da OVS e sarà mio ❤ (ah Fiorucci, prendici meno per il cubo). Per gli accessori non mi sono mai fermata più di tanto sul loro sito, ho sempre preferito la linea Diva di Miss Selfridge. Idem per le scarpe, anche se ne ho due paia e sono davvero carine!

Sempre per l’abbigliamento ma su una fascia decisamente più alta sono una grande fan di Jack Wills, soprattutto delle sue minigonne fluffose e cortissime! Avevo provato questa marca dal sapore college/preppy in un negozio in Cornovaglia, con il mio fidanzato, peccato che la gonnellina fosse bellissima ma costasse una cosa senza senso °_° 56 £ lo ricordo ancora….VIVA EBAY XD

Qualche esempio ❤

jackwills jackwillsskirt3 jackwillsskirt2jackwillsskirt

Come dicevo, cortissime e ampissime *^* l’amore più totale se abbinate a calze opache, calzerotti foffici e stivaletti! Amorissimo!!

Non posso non citare River Island, che si piazza nel medio prezzo…spesso i suoi abiti hanno un prezzo un po’ esoso per la qualità che offre ma sono belli, che posso farci! Ci perdo sempre un sacco di tempo quando ne vedo uno…miss you UK!

river island

Per quanto riguarda prettamente il mondo della calzatura sono una grandissima ammiratrice di Kurt Geiger e di tutte le sue …ehm sottomarche: KG, Carvela. Miss KG..ne estrude una all’anno… Sul suo sito spesso si trovano delle offertone molto succulente, belle scarpe  a prezzi davvero minimi! Io però sono molto povera e vado tanto sulla baya a prendermi quelle a poche sterline XD. Usa molto spesso la pelle per i suoi modelli più pregiati e posso garantire un ottimo livello di rifiniture. Magari la calzata è un filo stramba, visto che di quella marca porto il 38 e mezzo O_o

Purtroppo su Polyvore non c’era moltissimo:

kurt geiger

Quindi scarpe inglesi:

come le riassumiamo? Sempre presenti: tacchi a spillo alti e sottili, tacchi a colonna, punte tonde o comunque corte, decorazioni molto vistose e fantasie accesissime. Non mancano mai captoe e maryjane, con loro casco sempre in piedi, anche senza tacco con i tronchetti o stivali dall’aria biker/cavallerizza con quel qualcosa in più ❤

Anche i modelli delle linee più trendy/economiche che non sono in pelle possono vantare un certo livello di rifiniture, ecco direi che Miss KG si equipara a Aldo pur costando meno, o Zara. Kurt Geiger vero e proprio penso possiamo metterlo sullo stesso piatto di un designer medio nostrano. Le suole non sono mai in pelle, almeno di solito non lo sono, ma il pellame delle tomaie o linings sono superbi.

E dopo questo post chiacchieroso sui gusti gomitoli passo a domani che vi presento un paio di cucciolotte con tacco a spillo ❤

baci

Momo