Una piacevole scoperta: PITTARELLO, ma non quello del Coniglio!

Sì il titolo è un po’ contorto….Pittarello. Certo, chi non ha mai visto un negozio di questa catena? Dai, sù…

Eppure anche Momo casca dal pero: io credevo fosse una ditta unica con diversi tipi di negozi (avevo sentito parlare di un altro tipo di logo, diffuso nel nord est). E invece no! Ho appreso grazie alla conoscenza dell’account Twitter @PittarelloShoes (merita un follow, solo perchè mi ha fatto scoprire una cosa nuova e scarposa, hihi) che esistono almeno due negozi di scarpe totalmente diversi che si chiamano così ;D non si smette mai di imparare. Quello di cui voglio parlarvi oggi è Pittarello Rosso (conosciuto anche come PITTARELLO ELEFANTINO), caratterizzato da un logo differente dall’altro omonimo (che è arancione e ha come mascotte un coniglietto con i sandali) e  anche l’offerta scarpologica cambia: qua si tratta per la maggior parte di Made in Italy  😉

Infatti ho scoperto, grazie ad un veloce scambio di mail con questa realtà, che la loro missione è offrire un  buon rapporto qualità prezzo  con una predilizione per le scarpe Italiane,  di brand famosi o meno. Ho sbirciato con curiosità il loro sito, non avendo mai potuto visitare di persona un loro punto vendita, e ho trovato un sacco di proposte interessanti *_* ve le mostro:

Adoro queste zeppe senza plateau, l’altezza è quella giusta per slanciare al massimo e la forma è deliziosa, mi piace il dettaglio della tomaia che incorpora il rialzo.

E queste? Semplici e adorabili, mi pare abbiano un prezzo abbordabilissimo 😀 (ma non lo so ç_ç)

Sono troppo carine! Semplici e in colori succosissimi: adoro quel verde acqua! Se non erro: 53€

Le mie preferiteeeeehh le amo, AMO!! Tutte mieeeh *___* (ahaha quella gialla è pastrocchiata ahahah)

Modello decisamente particolare ma il colore pieno me le fa amare *_* Cute. 39€

Queste sono carinissime, e il prezzo è molto buono 😀

No, ma vogliamo parlare di questi sandali con tacco alto e fascetta plissettata? 39€? Really? Li amo!!

Poi ho visto questa *_*

La pochette verde. *______*

Allora queste immagini le ho pescate dal catalogo e alcune le ho chieste direttamente a loro perchè volevo scriverci sù. NON E’ UNA SVIOLINATA, ma mi sono interessata direttamente, ero solo curiosa ;D e volevo condividere questa mia “scoperta”, perchè in Piemonte c’è un solo punto vendita…e io non l’ho mai incrociato: è a Mondovì.. XD ahah

Presto apriranno a Moncalieri, così potro andare di persona e dirvi tutto dal vivo 😉

Link al sito: QUA

Ho comprato due nuove scarpette…hihihihi domani le vedrete!!

 

PS: ma quanto verde, mi sono innamorata.

Baci

Momo

Annunci

23 comments

  1. A Roma per adesso c’è un solo punto vendita, enorme, ho visto molti dei modelli che hai postato dal vivo e sono tutti carini e ben fatti! Purtroppo però non ho trovato le borse, ma non demordo!

  2. Ma stai scherzando? Qui a Udine i Pittarello ci sono tutti e due… non puoi paragonarmi l’elefante che, scusa se lo sottolineo… col cavolo ha il Meade in Italy, il negozio del coniglio invece ha di tutto e nessuno che ti rompe se ti va di passare la giornata a provare e riprovare… e sandali bellissimi… dai un occhio e poi fammi sapere…
    Silvia

    1. Io conosco il Pittarello Coniglio e da noi, Piemonte-Lombardia, è davvero uno strazio ç_ç Non conoscendo questo dell’elefantino e visionando l’offerta sul catalogo mi pare abbia roba bellina.

    1. Ciao Alessia!

      Io farei un salto in negozio a vedere XD.
      Speriamo di vedere un tuo post con le nostre scarpe 🙂

      E non sapete cosa vi stiamo riservando per l’A/I! Muhahahahaha… Stay Tuned!
      Mi raccomando seguici su Fb (facebook.com/ScarpePittarello) e su Tw (@PittarelloShoes).

      A prestissimo!

  3. Io lo dico da anni, che i due pittarello sono due catene diverse XD da me c’è solo questo con l’elefante, per giunta U.U alcuni modelli che hai mostrato mi sembra di averli intravisti in negozio, ma non sono del tutto sicura…il reparto ‘scarpe chiuse’ l’ho saltato XD

    1. Buondì shoesaholics! 😉

      Visto che abbiamo notato che siete molto interessate a Moncalieri, vi diamo alcune info… ma in silenziosissimo segreto… quindi acqua in bocca XD!

      Apriremo verso metà settembre (verosimilmente verso il 15), presso lo storico Centro Commerciale Moncalieri! Stay Tuned 😀
      Mi raccomando seguiteci su Fb (facebook.com/ScarpePittarello) e su Tw (@PittarelloShoes).

      Buone scarpe a tutti!

      P.s.: Io non vi ho detto nulla riguardo all’apertura del prossimo 15/9 a Moncalieri! Mi raccomando! 🙂

  4. Bella pubblicità ,bel tentativo:S Pittarello arancione ha molta qualità nei suoi negozi….ovviamente dipende sempre dal tuo budget che hai a disposizione.
    P.S. Si vede che è falso l’articolo!

    1. Vabbè mi offrono una collaborazione ed è l’unica che ho. Pittarello Arancione non lo odia nessuno qua.
      Ho un budget vario, dipende dallo stipendio, mica mi posso uccidere per questo.

      PS: hai commentato l’unico post in merito a pittarello rosso senza collaborazione XD

  5. Just desire to say your article is as surprising. The clearness to your publish is just great and i could assume you are knowledgeable in
    this subject. Well along with your permission
    allow me to seize your RSS feed to keep updated with forthcoming post.
    Thanks a million and please keep up the enjoyable work.

  6. Scoperta la differenza tra i due Pittarello ieri…

    Maschio, gusti basici (anfibi, tela) mai interessato alla bagarre calzaturiera, specie dal momento che ha fatto-su prezzi assurdi (sproporzionati al valore materiale), frequente acquirente in (ieri) bancarella e saldi vari al volo e (oggi) internet.
    Però dopo l’invasione cinese o comunque di tutto lo sfondamento al (per me disgustoso) sintetico (complici le grandi marche) per tutto il mondo dell’abbigliamento, ho (ri)preso a guardarmi in giro, nei dintorni dei (vecchi) negozi reali!
    Anche perché con la megacrisi anche i commercianti furbastri devono scendere a patti: si fa infinitamente più presto di quel che si pensi a inquinare al peggio il gusto di una popolazione e vederla andare in giro con copiaincolla da discount, il quale quindi spazza via tutti gli altri, perché pagare la stessa cosa dieci volte in bottega? dove oltretutto le commesse danno ormai tanta meno soddisfazione che un clic, nel senso che un mouse reagisce in modo di giorno in giorno meno decerebrato.

    E ho scoperto tutte queste proposte in pelle vera sufficientemente sana e addirittura made in Italy a prezzo comprensibile sotto casa (Veneto).
    Avevo già acquistato da un qualche Pittarello in passato (ricordo Canguro, American Eagle) ma con la sensazione sempre più incombente del grande magazzino.

    Ora l’impressione è che il Pittarello “maggiore” (pittarello.com) abbia più offerta, ma l’altro (pittarellorosso.com pittarello-calzature.it) l’abbia forse più curata e quindi originale nel gusto, in un senso di ricerca tradizionale italiana del termine.
    Non è facile spiegare, e a me piace anche lo stile inglese (che direi prosegue la scalata nel design) oltre a riconoscere la ricerca fin appassionata, persino a modo suo umanistica degli americani (salvo il business dei materiali idioti pagato oro) ma abbiate pazienza, la finezza che ha generato creazioni d’eleganza ininterrottamente e inguaribilmente speciale qui da noi, da un primo Novecento in poi almeno! che peccato smarrirne l’esperienza, e fin la memoria.
    Ma guardate cos’hanno addosso di tessuti e scarpe i belli al cinema se volete, sì d’oltralpe e oltreoceano, appena possono, non solo i triturati metropolitani e i cloni massmediati.

    E allora speriamo che qualcuno si ripigli, e sull’orlo dell’abisso del nulla intercontinentale spirituale ed …economico (salvo quei due tre boss in cima alle torri d’un paio di capitali al massimo) torni a curare qualche capo da indossare secondo il desiderio dell’artigiano sensibile ma anche capace e …relazionabile (qualità/prezzo virtuosi insomma).

    PS: Resta il problema delle commesse, boh io sono persona d’altri tempi, ma almeno un’idea minima del mondo in cui stanno passando tante ore, cosa saranno mai quelle robe che spostano su e giù sugli scaffali……

    1. Adoro i commenti in cui ci si racconta e si condividono punti di vista, grazie infinitamente!
      Purtroppo comprendo quando parli di commesse non attente a conoscere la merce, faccio anche io questo mestiere adesso, so che non tutti sono ben disposti al lavoro con il pubblico, e capisco che possano esserci persone meno adatte di altre al ruolo. A me piace aiutare e seguire a pieno i clienti, con gentilezza e trasporto, però lo sono di persona, di carattere.Spero tu possa trovare qualcuno di più preparato e sono anche perfettamente d’accordo sulla riflessione dei materiali e la realizzazione artigianale. Il mio sogno è aprire una bottega di abbigliamento e accessori (pochi pezzi) non griffati ma di alta qualità, e prezzi giusti. Mi sa che non è paese questo, troppo “intruzzito” e a volte pecorone, che possa capirlo ( ma prima degli anni 90 non era così….ho l’impressione) spero in bene.

      Momo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...