Mese: marzo 2011

Rotocalco del Gomitolo Special Edition! Colloqui di lavoro: Outfit

Beh, carissimi Gomitolini miei,

sapete che sto per muovermi verso il mio sogno vero?A quanto pare, almeno qua, ce l’ho fatta e corono il mio desiderio di convivenza con il fidanzato!

Allora la domanda..come mai proprio adesso? Ma cari miei, semplicemente perchè smetto (forzosamente) di lavorare a Lodi e quindi scatta il momento di cercarsi un nuovo posto apporta-pecunia. Cercare lavoro in un città distante centinaia di km da casa-base non è facile…immaginate di dover fissare l’appuntamento per il giorno dopo, a Torino, con due ore di viaggio minimo e perndere il permesso/ferie all’ultimo momento per andarci: troppe incognite che possono far saltare la funzione..L’ho fatto per una decina di volte…estenuante. Ho quindi pensato di rimandare la ricerca a trasferimento effettuato. Rischioso? Non più di tanto. Da disoccupata avranno anche incentivi (economici) per assumermi. Tiè.

Allora, di cosa volevo parlarvi oggi? Di scarpe? Anche, ma non solo! 😀 Oggi trattiamo l’argomento “Prepararsi per un Colloquio FISICAMENTE”, ovvero, ok la preparazione mentale e il curriculum fresco di aggiornamenti, ma anche l’aspetto è importantissimo. Non avete idea di quanto, purtroppo, dico! Ecco il frutto delle mie esperienze! Allora, in primis: essere noi stesse? Sì o no?

Si, è importantissimo cercare di non indossare una maschera finta come una moneta da 3 euro. Non inguainiamoci in un tailleur della mamma (direttamente dagli anni ’90) solo per apparire più professionali…immaginate solo. Dobbiamo indossare, invece, i nostri capi preferiti, ma con un deciso occhio alla sobrietà: nei colori e nei dettagli. Perchè niente colori forti e stampe/ accessori vistosi? Perchè distraggono! Non vorrete che mentre state parlando il vostro “esaminatore” si concentri sul vostro fiocco nei capelli o resti ipnotizzato dalla vostra camicia fuxia…tantomeno dalla borsa fluo o dai tacchi porno. E’ indiffente che sia uomo o donna…quante volte (se siete donne) vi siete perse sull’anello da cocktail/cerchietto (che avete scoperto volere a tutti i costi) della vostra amica senza ricordare una sua parola? A me tantissime volte. Con le scarpe, ovviamente.

Quindi, ok agli accessori che vi contraddistinguono ma nei colori più neutri possibili e ridotti nelle dimensioni. Un po’ insignificanti, forse, ma è quello il punto. Non dovete essere ricordate come l’anello con il fiocco di Accessorize, ma per le vostre qualità.

Cura della persona.

Prima degli abiti, pensiamo a mani, viso e parti scoperte. Dovrete sempre essere fresche di tintoria (doccia, capelli, e parrucco), con una piega ai capelli semplice e curata (se lunghi, via libera alla piastra o alle onde sulle punte, ma i ricci/boccoli solo se naturali, con il ferro ..No: distraggono), sopracciglia a posto, mani in ordine..

Il Trucco:

Ottimizzate la base del viso con correttore/fondo e cipria, se usate: occhi delineati con eyeliner/kohol, ombretto chiaro neutro con un po’ di scuro alla piega ( giusto un filo, per dare profondità), una passata di mascara e bon. Piacciono le facce pulite, eh. Poi si lavora di giorno (prevalentemente) e per sbizzarrirci c’è tempo, post assunzione, OVVIO. Niente gloss, burrocacao e via. Distrae anche quello, e a molti uomini fa pure schifo ç_ç. Al massimo un velo di rossetto chiaro, non brilloso. Lo smalto nero/colori choc e scuri: NO! Pensate che ad esaminarvi non ci sarà una sapiente di moda o una ragazza..al 90% avrà 40/50 anni, se è una donna…E’ poi, purtroppo, lo smalto (anche quello rosso) è sinonimo di frivolezza…’ppalle, vero, ma noi vogliamo farci assumere: per oggi: smalto rosa pastello 😀

Outfit: Ho preparato alcuni esempi su polyvore (un po’ perchè è comodo da usare, un po’ perchè mi diverto e un po’ per dare colore al post megascritto) cercando di essere sobria, ma non pallosa. Ditemi voi:

Dressy: la gonna! Fa subito eleganza la gonna al ginocchio, che sia aderente o morbida. Banditi i colori sgargianti o le stampe optical, ok le camiciole ma senza troppi fronzoli.

Se la gonna non fa per voi, e vi sentite fuori luogo senza jeans…c’è da sbizzarrisi!

Basta ricordare che strappi e scoloriture non sono proprio chic, tantomeno borchie e catene. I lavaggi van bene tutti, anche i colori pastello, magari eviterei il pantalone bianco.

Le scarpe

Assolutamente vietati i sandali, soprattutto gladiator o le ciabattine: il piede scoperto non è molto chic. Via libera a ballerine carine, non “sportive”, nei toni neutri o pastello, peeptoe e decollete mid heel (max tacco 7).Ok i polacchini tipo clarks e le strigate. Non è il caso di indossare tacchi da urlo o colori sgargianti, non c’è cosa peggiore dell’espressione contrita dal dolore per un tacco fuori luogo…se vi faranno aspettare in piedi, così non ci saranno problemi. E poi..possono distrarre..ricordiamocelo ç_ç!

Accessori: semplici e pochi, in linea con l’abbigliamento, meglio evitare quelli troppo “infantili” tipo fiocchi e charms smaltati  (che io amo, ma che sfoggio solo poi ;D).

Vi è piaciuto questo post? 😀

Spero sia stato interessante ^_^

Baci,

Momo

Oh…Delirium *_*: Red gingham wedges by Schuh

Oh, è arrivato il caldino primaverile in un botto improvviso!

Meraviglia *_*, però adesso la mia voglia di scarpe estive sta salendo a dismisura fino a raggiungere lo stato delirante! Appunto: delirium!

Io sono un amante delle fantasie : strisce, pois, checked e gingham (o vichy ;D), pertanto tutto ciò che ha queste caratteristiche può potenzialmente scatenarmi la fregola d’acquisto! In questo periodo sono anche attratta dalle zeppe, se altissime…

Dite ciao a “Garda”:

Fanno subito estate, minidress, cappelli di paglia *_* . Grazie ancora Schuh :*

E guardatele indossate..

Deliziose *_* (fanno tanto MIU MIU..) e…troppo care per Momo ç_ç: 70£!! (85€ circa) !! Se però non vi siete delapidate tutto, come me, e avete ancora qualche spicciolo..le potete prendere qua!

Bacini!

Momo

ShoeperShoe Challenge 7 Bright Red Patent Pumps!

Oggi razione doppia di Gomitolo,  si come l’ultima cena nel Braccio della Morte XD ahahah! Bando alle ciance, eccomi al lavoro Lunedì 21 marzo ( l’ultimo in cui ho indossato un maglione)
Today double ration of Momo’s pics 😀 ahah! You poor! This is the last rescue of my shoechallenge, here ‘s my work outfit for the March 21th, first spring day and last sweater outfit that I wore!

WHAT: “Vienty” Red Patent Pumps

WHY: Going work

WITH: Striped sweater, blue jeans.

WHERE: Lodi (LO)

WHEN: March 21th

Io amo le strisce, il rosso mattone, il blue e il navy style in genere: non potevo non avere una decollete rossa in vernice semplice e vintage style…infatti ne ho ben 4 paia in tutto 😀

I love stripes, everywhere!, the brick red and above all the navy style : I had to have a pair,at least, of bright red patent “vintage look” pumps…Indeed i’ve got four pairs of red patent shoe.

Ho messo un maglione a strisce (l’avevo già mostrato) il solito jeans e le deco ^_^, sono di Vienty uno strano brand spagnolo molto comodo e dal look retro. Le ho identiche rosa, non verniciate *_* . Mi vedete nell’atto di navigare in internet a caso mentre attendo la cena..

I choose my beloved striped turtleneck, a pair of jeans and my red pumps. They are from Vienty, a spanish brand that realize really comfy and cute vintage shaped shoes. I bought a similar pair in pink leather. I love them.

Eccole nel dettaglio:

Here in detail:

Sono piuttosto vecchiotte, avran 5/6 anni 😀

They are a little old, probably about 5/6 years.

Poichè non si vedeva bene, ecco il mio faccione: con questa presa sembra un tondo pacioso uhg! ma mi consolo pensando che in foto vengo male :*

Here another “jolly” pic: my face! Not the best way to auto shoot our face…It seems big and really round shaped too ç_ç soob!

Vi saluto pastafrolle ;*

Kisses, my dear biscuits :*

Momo

ShoeperShoe Challenge 6 My lilac patent Maryjane

Ciao e bentornati!

Hello there!

Di nuovo con le foto raccapriccianti, ma stavolta sono io…(ancora? si pe altre 60 volte. Avvisati). Sabato ho salvato le mie peppe violette di Betty Flower,  quelle trovate per puro caso a 20€ con mio massimo giubilio.

I’m here again with some gruesome pics, but this time they are of me..(again you, Momo??Yep, I am,  probably for another 60 more pics…You’ve been warned 😀 ahah!). I’ve just saved my cute lilac maryjane bought from BettyFlower for only 17£, I was very happy about the price!

Stavo uscendo per andare a cena dai genitori del mio fidanzato, una cosa easy che prevede un outfit comodo e carino.
I was dressing myself for a dinner at my boyfriend’s parents home, an informal event, so I decided for a simply and comfy look.

WHAT: Lilac Patent “Betty Flower” MaryJane

WHIT: Blue sweater, jeans and camel coat

WHY: dinner at Marco’s parents home

WHERE: Mazzè (TO)

WHEN: March 19th. Saturday.

Semplissima accoppiata jeasn e maglione ( un po’ college) e il cappotto cammello (chi non

lo è comprato quest’inverno?). Quando mangio voglio la comodità..odio pensare ai vestiti mentre mi gonfio di cibo…( ç_ç)

I wore a pair of jeans, a college look sweater in deep blue and my tan/camel coat (Is there someone that have not bought a camel coat this past winter? Uh?)

Eccole nel dettaglio:

Look at them in detail!

Come si evince dalla foto la pelle dela tomaia è così soffice da seguire ogni minimo movimento: è così che devono essere *_*. Il tacco, non è aiutato dalla prospettiva, è di 9 cm secchi: quindi non proprio da educanda XD (anche se sono così perbenine!). Adoro il loro lilla shimmer, si abbina a tutto!

As you could see in the detail photo, the patent upper is so soft that follows all my movements (the wrinlkes are the proof!). The heels, despite images seems to say, are 3,5 inches high (love!) and I adore their shimmering lilac color: It could match with everything!

Vi saluto :*

Hugs :*

Momo